A zonzo per l’Italia con un’app

Tra il 2015 e il 2020 la quarta rivoluzione industriale spazzerà via cinque milioni di posti di lavoro. Il dato arriva da The future of Jobs, il rapporto sul futuro delle professioni pubblicato a Gennaio 2016 dal World Economic Forum.

Il nostro paese potrebbe resistere al cambiamento epocale e alla domanda crescente di nuove figure professionali, rispondendo alla sfida dei giganti della tecnologia e dei monopolisti della Sharing Economy solo grazie al patrimonio turistico-culturale e grazie alla creatività, una delle competenze chiave degli italiani.

Leggi il seguito

Keep Tree e Vift: perchè viaggiare nel tempo non è più utopia

Sin dalle più remote civiltà, l’uomo ha cercato di lasciare il proprio segno con scritti, dipinti ed incisioni, opere soggette purtroppo all’erosione del tempo e talvolta all’ incuria. Oggi la tecnologia consente di oltrepassare questi ostacoli, proponendoci di viaggiare nel tempo con uno strumento all’avanguardia: il video.

Leggi il seguito

OpenGeodata Italia: il progetto Copernicus

Di OpenData in Italia si è iniziato a parlare circa cinque anni fà, quando la pubblica amministrazione con apposita normativa (221/2012), ha iniziato un lento e lungo processo di apertura in questo senso. La quarta conferenza OpenGeoData Italia, tenutasi presso la sede del CNR in piazzale Aldo Moro a Roma, ci ha confermato che se pur con estrema lentezza, le istituzioni nostrane stiano procedendo nella direzione giusta, rendendo disponibili grandi patrimoni di dati su una pluralità di piattaforme tematiche create ad hoc, tutte rigorosamente OPENSOURCE.

Leggi il seguito

Sharing economy: tra premi e contraddizioni

All’Innovation Week si è parlato molto di sharing economy, per alcuni la naturale evoluzione di un sistema economico sempre più libero ed accessibile, per altri sempre più “liberalizzato” e chiuso… Ma al pubblico chi ci pensa? Scopriamolo insieme…

Leggi il seguito

Come riconoscere un’app di geolocalizzazione affidabile?

Di app di geolocalizzazione e tracciamento ce ne sono davvero troppe. Da quando c’è stato il boom delle app, moltiplicatesi improvvisamente in qualsiasi ambito del vivere quotidiano, è diventato praticamente impossibile distinguere tra applicazioni software affidabili e non. Quali sono dunque i parametri da considerare prima di effettuare una scelta?

Evitando di soffermarci sull’utilità effettiva di tali strumenti, frutto di valutazioni puramente personali, cerchiamo invece d’individuare dei parametri universali, mediante i quali stabilire l’attendibilità delle garanzie solitamente offerte da un’app e dai suoi promotori.

Leggi il seguito

Digital First: a che punto è l’Italia nel percorso di digitalizzazione globale

Digital first è la strategia che sottende la crescita digitale. Il passaggio dall’analogico al digitale ha messo in crisi un po’ tutte le vecchie generazioni, tutte quelle precedenti ai Millenials, per intenderci, come li chiamerebbe Jeremy Rifkin.

Il concetto secondo cui per garantire al Paese sostenibilità sia ambientale che economica, sia necessaria una progressiva digitalizzazione dei servizi, è infatti ampiamente condiviso in territorio nostrano, consentendo alla pubblica amministrazione di svolgere un ruolo da protagonista nel percorso “rivoluzionario”.

Leggi il seguito